extra-small
mobile-small
mobile
tablet
desktop

“Beautiful boy". L'immaginario femminile fotografico di Lissa Rivera

Eleganza, sensualità, delicatezza racchiuse in un movimento fra maschile e femminile che non cerca l’ambiguità o la provocazione, ma vuole piuttosto portare a compimento un “essere”.

Questa serie di ritratti sono un incontro fra un uomo e una donna intorno all’espressione della femminilità. Ma la femminilità in questione è quella dell’uomo, che sente il desiderio profondo di vestire abiti femminili. E Lissa Rivera, fotografa newyorkese, propone all’amico di usare la fotografia come spazio per sperimentare ed esprimere questa sua

dimensione. Nasce così il progetto “Beautiful boy”, una serie di ritratti fotografici in cui un ragazzo bellissimo posa ora in interni, ora in esterni oppure in set appositamente costruiti.
Travestendosi e dando vita ad un immaginario femminile ogni volta diverso. Il travestimento, però, non cela il corpo maschile, ma anzi lo svela e lo rivela. Spesso infatti compare il petto piatto, senza che questo tolga nulla alla femminilità del corpo, che si sprigiona nelle pose e nelle movenze del corpo, dando vita ad un “beatiful boy”. Un’espressione che forza il linguaggio, adoperando “impropriamente” l’aggettivo beautiful, che viene usualmente riferito solo alle donne, mentre per gli uomini si dovrebbe correttamente dire handsome. Ma qui siamo oltre ogni distinzione. L’incontro che si realizza in “Beautiful boy” diventa infine una storia d’amore: i due amici, la fotografa il modello, diventano amanti e collaboratori.

Orlando Myxx

Ulteriori immagini del progetto si trovano nel sito dell’artista

http://www.lissarivera.com/beautiful­boy/

Immagini ©Lissa Rivera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *