extra-small
mobile-small
mobile
tablet
desktop

Calcio femminile,un manifesto contro stereotipi e discriminazioni nello sport

in vista dei mondiali di calcio femminile che si disputano in Francia dal 7 giugno al 7 luglio, arriva il manifesto "Media, Donne, Sport". Contro ogni forma di disparità: dalla disparità degli stipendi agli insulti sessisti, alle inquadrature televisive irrispettose sul corpo delle donne

Alla vigilia dei Mondiali di calcio femminili è stato presentato a Roma, nella sede della Federazione nazionale della stampa italiana, il documento Media, Donne, Sport. Un manifesto per una diversa informazione, nato da un’idea di Uisp per contrastare le discriminazioni sessiste nel mondo dello sport. Basta alla disparità degli stipendi. Basta agli insulti sessisti dei “tifosi”. Basta al poco spazio pubblico che si dà alle atlete e basta al lato B che la fa da padrone nella narrazione mediatica delle sportive.
«Il mondo dello sport non è “amico delle donne” – si legge nel Manifesto a cui hanno aderito, tra gli altri, l’Associazione italiana calciatori e Assist-Associazione nazionale atlete –. Oltre alla grave e intollerabile discriminazione economica tra atlete e atleti, alla scarsa presenza delle donne nelle strutture dirigenti delle diverse discipline, alla insufficiente promozione dello sport femminile, c’è una modesta, inadeguata e spesso stereotipata rappresentazione degli sport femminili sui media».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *