extra-small
mobile-small
mobile
tablet
desktop

Le violenze invisibili nelle coppie lesbiche

La violenza domestica è molto diffusa anche nelle relazioni tra donne. Molte ricerche, tra cui quella di Colleen Stiles-Shields & Richard A. Carroll del 2014, indicano la violenza domestica come un fenomeno addirittura più frequente tra persone dello stesso sesso rispetto a persone di sesso diverso.

Spesso sentiamo frasi del tipo “gli uomini sono violenti”, “la nostra società maschilista causa la violenza domestica”. Queste sono frasi che si possono condividere o meno, ma tendono a ridurre un fenomeno che è, in realtà, molto più ampio. La violenza domestica è, al contrario di quello che tutti pensano, diffusissima anche nelle relazioni tra donne. Ma come? il gentil sesso non fa queste cose! la donna, così delicata e dolce, bisognosa di protezione, come potrebbe prendere un’iniziativa del genere? Verso un’altra donna poi? Niente di più falso: questi pensieri scaturiscono dallo stereotipo, non da quello che succede nella realtà!

E se un fenomeno è poco conosciuto è come se non esistesse! La normale conseguenza è che, per questo motivo, venga banalizzato, sottovalutato e liquidato come un semplice conflitto tra donne isteriche e con cicli mestruali un po’ troppo sincronizzati. È per questo che il Dott. Messinger, dell’Illinois University, parla di “vittime invisibili” di violenza. Come se non bastasse, molte ricerche, tra cui quella di Colleen Stiles-Shields & Richard A. Carroll del 2014, indicano la violenza domestica come un fenomeno addirittura più frequente tra persone dello stesso sesso rispetto a persone di sesso diverso. Come spiegazione viene data quella dello stress dovuto all’appartenenza ad una minoranza sessuale. Non dimentichiamo, però, che spiegare il perché di un comportamento, non significa giustificare chi compie violenza!

C’è ancora molto da fare nella ricerca scientifica e nella nostra società riguardo a quest’ambito. L’informazione e la conoscenza sono importanti e devono servire a ridurre questo stereotipo. L’esistenza della violenza tra persone dello stesso sesso è un fenomeno che non solo esiste, ma è anche più frequente rispetto alle coppie eterosessuali. Solo considerando questi aspetti ci si può iniziare a porre il problema su come affrontare e contrastare questo fenomeno. Solo così si potrà iniziare a non far sentire unica al mondo la persona che sta vivendo questa situazione! Inizia a pensare… a me è mai successo? L’ho mai detto a qualcuno? Qualche mia amica potrebbe essere vittima di violenza?

Se non ci poniamo queste domande, se non consideriamo che situazioni del genere esistono, non possiamo nemmeno accorgerci se questo succede a qualcuno a cui vogliamo bene!

 

Milena Barone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *