extra-small
mobile-small
mobile
tablet
desktop

Lesbica vittima di aggressione omofoba

La vittima è stata aggredita durante una passeggiata, prima con insulti e poi con un'azione violenta che le ha provocato una ferita. Il fatto è stato subito denunciato alle forze dell'ordine che ora stanno indagando per scoprire l'idendità dell'aggressore.

Nuovo caso di omofobia sfociato in violenza, questa volta in un comune della provincia di Varese.

 

A segnalare l’accaduto è stato Arcigay Varese, a cui la vittima si è rivolta proprio per rendere pubblica la sua storia.

 

Qualche giorno fa la ragazza stava passeggiando tranquillamente quando un uomo, dopo averla avvicinata l’ha prima insultata urlandole “lesbica di m****” e poi l’ha ferita lanciandole addosso una lattina. L’aggressore è poi fuggito senza per fortuna infierire.

 

La vittima ha subito denunciato l’accaduto alle forze dell’ordine che ora stanno indagando per scoprire l’identità dell’uomo.

 

Arcigay Varese  si è successivamente raccomandato di non tenere nascosti i casi di aggressione ma di denunciarli sempre alle forze dell’ordine in modo che non solo i colpevoli possano essere assicurati alla giustizia ma anche perché questi sconcertanti fatti di cronaca possano rafforzare la coesione della società, LGBT e non,  nella lotta contro l’omofobia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *