extra-small
mobile-small
mobile
tablet
desktop

In uscita ad ottobre il film Chavela

La pellicola narra la vita della cantante messicana lesbica Chavela Vargas

Il film CHAVELA, presentato da Music Box Films e diretto da Catherine Gund e Daresha Kyi, sarà proiettato la prima volta  al Film Forum di New York mercoledì 4 ottobre e al Nuart di Los Angeles il 6 ottobre.

 
La pellicola parla della storia della cantante messicana  Chavela Vargas, famosa già negli anni 50 e 60 nel campo della musica ranchera messicana – musica popolare tradizionale ricca di canzoni lussureggianti sulle donne e sul romanticismo – che è diventata una leggenda , dopo 12 anni difficili a causa dei problemi di alcolismo e al cuore, all’età di 71 anni grazie al regista spagnolo  Pedro Almodóvar: quest’ultimo aveva infatti utilizzato la musica della cantante in molti dei suoi film, elevando cosi la sua carriera a livello internazionale.

 

Nonostante gia’ da giovane Chavela Vargas si vestisse con abiti maschili, bevesse, fumasse sigari come un qualsiasi uomo, portasse una pistola con se e fosse noto il suo amore per le donne, la cantante ha fatto coming out solo nel 2000 all’età di 81 anni.

Ha cosi dichiarato al giornale El País di Madrid in un’intervista: “Ho dovuto combattere per essere me stessa e per essere rispettata. Sono orgogliosa di avere questa caratteristica  e di chiamarmi lesbica”.

Ha anche aggiunto: “Non ho frequentato lezioni lesbiche. Nessuno mi ha insegnato a essere così. Sono nata così, ero cosi fin da quando ho aperto gli occhi in questo mondo. Non sono mai stata a letto con un uomo. Mai. Non ho nulla di cui vergognarmi. I miei dèi mi hanno fatta nel modo in cui sono”.

 

Nel corso della sua vita, Chavela  ha  registrato ben 80 album, ha ricevuto un Latin Grammy ed è stata la seconda donna a vincere il premio artistico più prestigioso della Spagna, la Great Cross of Isabel la Católica. E’ scomparsa nel 2012 all’età di 93 anni.

 

Non vediamo l’ora di poter vedere questo film che celebra la vita di una donna cosi forte ed importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *